Vivere all’estero dopo i 30: alcune cose che mi mancano

Sono 10 mesi che non scrivo più nulla sul blog, 5 che ho smesso di fare sport, 1 che ho ripreso a fumare, 1 settimana che non riesco a guardare un film dall’inizio alla fine e svariati giorni che non leggo le notizie. Anzi, che non leggo proprio nulla. Oggi però, dopo uno snervante pellegrinaggio



2014: l’anno del non fare

Gli articoli o le dichiarazioni di buoni propositi che ci vengono propinate in ogni salsa e variante all’inizio dell’anno sono generalmente insopportabili, innecessarie e inattendibili. Partendo da questo presupposto, quello che mi interessa approfondire – con un po’ di ritardo, ma per me gennaio è sempre una specie di limbo che conduce tra fortune alterne



Le 8 regole da seguire per non rovinarsi le vacanze di Natale

Arriva Natale e per chi – forzatamente, per scelta o per qualsiasi altra ragione possa venire in mente- vive lontano dalla famiglia giunge il momento di pensare al rientro a casa per le feste. Lasciata alle spalle la trafila per tentare di risparmiare su voli carissimi con stratagemmi assurdi (vedi levatacce improponibili e outfit Ryanair



Sugli indifferenti

Indifferenza, pigrizia, egocentrismo, individualismo, rassegnazione, insicurezza, noia, disinteresse. Pochi giorni fa, mi sono fermata a pensare quanta poca volontà ci sia, sempre più spesso, di andare a fondo nelle relazioni tra le persone. Dedicare il tempo necessario a conoscersi, provare a capire se qualcuno ti piace o no, attendere più di 10 minuti per vedere



La guerra dei tupper

Ci sono diversi tipi di status symbol, di modi per ostentare la propria ricchezza o far emergere la propria personalità dalla mediocrità. Per qualcuno può trattarsi di una macchina da pappone con cui sperare di essere notato da una donna, per altri di una casa dal design minimalista piena di vinili e stampe d’epoca dove



Sul fare nuove conoscenze a Barcellona

E’ sabato sera e la città, ed io, ci prepariamo come sempre a dare il meglio di noi, ad offrire al mondo la nostra faccia più trendy, quella che tutti si aspettano. Cerco il vestito più figo (non è che sia difficile, ne ho 2  e li alterno), penso ai posti più interessanti dove andare,



Sul mio rapporto con il pomeriggio

Quelle ore strane, nei giorni di festa, tipo tra le 3 e le 6 di pomeriggio, quando mi trascino fuori dal letto solo per pensare che sto facendo qualcosa di utile della mia giornata, rispondo a qualche mail, leggo semi sdraiata in terrazza qualche pagina di un libro dei 3 o 4 che ho vicino